IL SEGRETARIO DEL PD MANCARELLI SULLA CHIUSURA A TARANTO DI CEMITALIA

“Cementir, oggi Cemitalia, licenzia i 67 lavoratori di Taranto. Lavoratori che rischiano di rimanere senza tutele dal 21 dicembre. Ma al danno si associa la beffa per la possibile mancata bonifica del sedime industriale esistente a causa dell’abbandono del sito. Quindi, una fabbrica chiusa e operai senza lavoro. Nei fatti una versione mignon di ciò che sarebbe potuto accadere con la paventata chiusura dell’Ilva. Servirebbe una iniziativa seria dei parlamentari ionici a garanzia dei lavoratori e della bonifica dell’area in questione. Ma dove sono e che fanno i parlamentari della nostra provincia?
Il deputato Giovanni Vianello dei 5 stelle, di recente, ha presentato un’interrogazione su uno “schiuma party”, degli altri non si hanno notizie. Ma come, per i lavoratori dell’Ilva c’era un piano b (di cui si sono perse le tracce) e per i lavoratori di Cemitalia non c’è nessuna soluzione degna? Purtroppo, il livello è infimo. Noi, il PD, ci stiamo già muovendo per sollecitare un intervento del competente Ministero. Non è più il tempo della propaganda, adesso bisogna risolvere i problemi. #5stellecadenti”.
Lo scrive l’Avv. Giampiero Mancarelli, Segretario provinciale PD Taranto.

(foto di repertorio)

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi