fbpx

CONVEGNO CLIMA, INQUINAMENTO ATMOSFERICO E SALUTE: IL PUNTO DELL’ISDE

Per il secondo anno consecutivo ISDE ITALIA – Medici per l’Ambiente sceglie Taranto per fare il punto su clima, inquinamento atmosferico e salute con un interessante convegno nazionale, in due giornate. Oggi la prima, presso l’aula magna del Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”, incentrata sull’educazione alla responsabilità. La coordinatrice nazionale del Progetto Scuola ISDE- Apoteca Natura nonché presidente locale ISDE e organizzatrice del convegno, Maria Grazia Serra, ha illustrato le iniziative sin qui messe in campo nelle scuole dello Stivale. Numerose autorevoli relazioni si sono alternate con esperti e studenti degli istituti superiori cittadini “Archita”, “Aristosseno”, “Battaglini”, “Cabrini” e il “Mondelli” di Massafra. Di particolare interesse, tra gli altri, l’intervento sull’energia da biomasse e relativi impatti del vicepresidente nazionale ISDE, Ferdinando Laghi. Quanto il discorso pubblico ambientale c’entra con la cultura? Nel corso del convegno sono stati mostrati i risultati di un’azione svolta da medici e farmacisti nelle scuole con un progetto dedicato a salute e ambiente. La nuova generazione del Belpaese; può riappropriarsi di un futuro sano, può prendersi cura della bellezza dei luoghi dove abita, solo se è consapevole dei rischi e se viene appassionata alla conoscenza scientifica sui danni causati all’ambiente. Le città sono protagoniste in primo piano delle emissioni e dei consumi e hanno quindi un ruolo chiave nel contrastare gli effetti climalteranti delle emissioni e di conseguenza sulla salute degli esseri viventi e degli ecosistemi. Le città devono essere origine di una rivoluzione culturale e per questo il cambiamento non può che iniziare dalla scuola. Taranto paradigma di inquinamento, grazie all’operato dei medici per l’ambiente della sezione ISDE Taranto, si è trasformata in un laboratorio di osservazione, studio e ricerca da parte degli studenti che mirano allo sviluppo di modelli in cui l’interesse collettivo e il rispetto dell’ambiente occupano una posizione privilegiata. In serata appuntamento al Teatro Orfeo per lo spettacolo a tema “Non ci sono più le quattro stagioni” con Luca Mercalli/Banda Osiris. Inizio ore 21.00, ingresso gratuito. Domani si prosegue al Palazzo di città. L’argomento sarà trattato da referenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Ministro della Salute e non solo.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi