fbpx

“È necessario che le istituzioni intervengano quanto prima per valutare concrete soluzioni occupazionali per gli oltre 200 lavoratori della ditta De Carlo Infissi S.p.A di Mottola, fallita nel 2017”. Lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gianluca Bozzetti. “È necessario – continua – un incontro con il Presidente Task Force regionale per l’occupazione e le crisi aziendali Leo Caroli, assieme agli assessori competenti Sebastiano Leo e Michele Mazzarano, per individuare possibili interventi di supporto da parte della Regione anche di intesa con l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro, nonchè valutando percorsi condivisi di riqualificazione professionale nell’ambito del Piano Strategico per l’istituzione della ZES dell’area Jonica”.

La ditta di Mottola, per lungo tempo leader in Italia nella produzione di infissi, ha attraversato alterne vicende, chiedendo ed ottenendo nel 2013 un concordato preventivo in continuità e il trattamento di cassa integrazione (C.I.G.S.) dal 4 giugno al 31 dicembre 2015 per i propri dipendenti, grazie ad un decreto emesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Nel 2017 la De Carlo è stata dichiarata fallita e per tutelare l’occupazione si è fatto ricorso ad una serie di ammortizzatori sociali, tra cui cassa integrazione ordinaria, straordinaria, mobilità.

“Alcuni lavoratori – spiega il pentastellato – hanno terminato la mobilità a fine 2017, ed altri la termineranno alla fine dell’anno. Una situazione drammatica che ha avuto un impatto rilevante sul territorio, se si considera che gli oltre 200 lavoratori impiegati nell’azienda sono inseriti in un contesto generale di famiglie monoreddito. Bisogna immediatamente affrontare e risolvere questa e le altre emergenze occupazionali che la nostra regione sta vivendo ormai da anni e che hanno portato alla chiusura di molte delle imprese storiche della nostra terra”.

Di seguito, la nota dell’azienda.
La ‘DCS Group’ – società costituita da cinque capi-processo della De Carlo Infissi – ricorda che a maggio 2017 si è aggiudicata il bando per il fitto d’azienda bandito dal Tribunale fallimentare di Taranto. La nuova società ha rilanciato l’attività aziendale fondata sul brand De Carlo, marchio di riferimento a livello nazionale nel settore dei serramenti in legno e in legno-alluminio di fascia medio-alta, con oltre 50 anni di storia.
Grazie al fitto d’azienda DCS Group, che oggi conta circa 150 rivenditori-partner in Italia e all’estero, è riuscita a salvaguardare oltre 60 posti di lavoro che, nell’auspicio di una ripresa del settore residenziale, si mira a incrementare nel corso del 2018.”

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi