fbpx

I carabinieri della Compagnia di Martina Franca, nel weekend appena trascorso, hanno posto in essere una massiccia operazione di controllo del territorio, resa necessaria dalla vivacità sociale che si determina in questo particolare periodo dell’anno. L’attività ha visto impegnate tutte le articolazioni della Compagnia, comprese, quindi, le dipendenti Stazioni di San Giorgio Jonico, Grottaglie e Montemesola che hanno operato nei comuni ricadenti sotto le rispettive giurisdizioni, oltre ai militari dell’Aliquota Operativa in abiti civili e quelli dell’Aliquota Radiomobile con le loro “gazzelle” che hanno garantito un pronto impiego su tutto il territorio.

Vari gli obiettivi del servizio: oltre all’ordinaria finalità di prevenire e reprimere i reati in genere, particolare attenzione è stata rivolta alla prevenzione delle rapine ai danni degli esercizi commerciali e dei furti in abitazione. Immancabile, ovviamente, anche l’attività di monitoraggio della circolazione stradale. Nell’ambito dell’attività, ad un 50enne di Grottaglie (Ta) è stato notificato un Ordine di Carcerazione in quanto riconosciuto colpevole dei reati di furto e danneggiamento. Lo stesso, sottoposto alla detenzione domiciliare, dovrà scontare una pena di anni 1, mesi 4 e giorni 27 di reclusione.

Due soggetti di Martina Franca, in atto sottoposti alla Sorveglianza Speciale di P.S., sono stati denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico, in quanto uno non è stato trovato presso la propria abitazione negli orari stabiliti dal provvedimento al quale era sottoposto, mentre l’altro è stato controllato all’interno di un esercizio commerciale in compagnia di soggetti censurati. Un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari è stato denunciato a piede libero poiché controllato presso il proprio domicilio in compagnia di persone estranee al proprio nucleo familiare. Inoltre, un giovane di San Giorgio Jonico è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria in quanto, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un grammo di cocaina nonché materiale atto al confezionamento della sostanza e di una somma di denaro contante pari ad euro 150, anche questa sottoposta a sequestro in quanto ritenuta provento dell’attività illecita sino a quel momento posta in essere. Infine, 2 persone sono state le persone segnalate alla Prefettura di Taranto per essere stati colti in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente per uso personale, sequestrando nel contempo gr. 3,3 di hashish e gr. 1 di marijuana. Tutto lo stupefacente sequestrato sarà analizzato dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi