fbpx

ILVA, CONSIGLIO DI FABBRICA: UN MINUTO DI SILENZIO IN MEMORIA DEI MORTI SUL LAVORO

Un minuto di silenzio è stato osservato questa mattina al consiglio di fabbrica Ilva, riunitosi per fare il punto dopo lo sciopero e il tavolo al Mise di ieri, aggiornato dal Ministro Calenda per l’irricevibilità delle proposte della nuova proprietà del gruppo siderurgico. La trattativa, scrivono le RR.SS.UU., deve ripartire non solo dalla correzione delle retribuzioni e dalla continuità dei contratti ma “è imprescindibile ricevere garanzie sugli aspetti occupazionali e degli investimenti nelle opere di risanamento ambientale e di rilancio del sito produttivo di Taranto, indotto compreso, anello fortemente penalizzato in tutta questa vicenda”. I sindacati chiedono chiarezza sulle opere di bonifica che saranno eseguite e ancora una volta evidenziano la carenza della attuale gestione commissariale: “Il Governo deve cambiare rotta”.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi