fbpx

MORTE BRACCIANTE GINOSA: PROBLEMA AL CUORE

L’autopsia eseguita nel pomeriggio di ieri dal medico legale Marcello Chironi ha rivelato che a determinare la morte della bracciante agricola 39enne Giuseppina Spagnoletti, originaria di Lizzano ma residente a Bernalda (Mt), mentre lavorava presso un’azienda nelle campagne di Ginosa, la mattina del 31 agosto scorso, è stato un problema al cuore. E’ stata rilevata infatti un’aritmia (della quale probabilmente la 39enne non era consapevole) che, insieme al forte caldo e alla fatica, potrebbe aver provocato l’insufficienza cardiaca e quindi il decesso. Era al suo primo giorno di lavoro.

 

 

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi