fbpx

LAVORO A RISCHIO, IL 9 UN FLASH MOB DEGLI OPERATORI DI TP

Flash mob #IoSonoTe , giovedì 9 marzo alle 6.00 davanti alla portineria D dell’ILVA e alle 10.30 in Piazza Maria Immacolata, da parte dei lavoratori Teleperformance di Taranto, che saranno affiancati da altri lavoratori “in pericolo” della provincia jonica (metalmeccanici, servizi, mondo della scuola, edilizia, appalti, braccianti). L’iniziativa scaturisce dal rischio di perdere il posto di lavoro se la società francese di call center TP decidesse di trasferire i servizi resi dai dipendenti tarantini in un altra zona del territorio nazionale o all’estero. Attualmente, a TP lavorano 1700 operatori a tempo indeterminato, 1000 collaboratori a progetto, 270 interinali. La loro età media è 35 anni e il 75% è composto da donne. Mensilmente, TP paga stipendi ed emolumenti per circa 2 milioni di euro. La perdita di stipendio da parte di circa 3 mila famiglie tarantine provocherebbe un ulteriore tragico effetto domino sull’intera economia. L’iniziativa è promossa dalla SLC CGIL.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi