fbpx

CEGLIE MESSAPICA: SEQUESTRATO CANTIERE EDILE ABUSIVO, 3 DENUNCE DEI CC FORESTALI

In un cantiere edile in località Masseria Pisciacalze, in comune di Ceglie Messapica, a seguito di un sopralluogo, i carabinieri forestali della locale Stazione hanno proceduto a sottoporre tutta l’area a sequestro penale.

I militari hanno verificato che, mentre i lavori erano stati giustificati come semplice ristrutturazione edilizia, con la presentazione di una segnalazione certificata di inizio attività (in gergo tecnico: “SCIA”), in realtà si stava realizzando un vero e proprio ampliamento dell’immobile, per il quale si sarebbe reso necessario il rilascio di un permesso di costruire da parte del Comune. L’ area, inoltre, è sottoposta a vincolo paesaggistico, per cui in permesso avrebbe dovuto essere corredato anche della relativa autorizzazione. Pertanto, i carabinieri forestali hanno contestato, oltre all’abuso edilizio per violazione del Testo unico (DPR 380/2001), anche il mancato rispetto del Codice dei beni culturali e del paesaggio (DLgs 42/2004), deferendo alla Procura della Repubblica di Brindisi 3 persone: il proprietario dell’immobile, B.S. di anni 66 di Ceglie Messapica; il direttore dei lavori, A.S. di anni 27 di Mesagne; il titolare dell’ impresa edile M.G. di anni 33 di Cisternino.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi