fbpx

TAGLI ALLA SANITA’ JONICA, VERSO LE CONTROPROPOSTE [VIDEO]

Si è concluso stamane il tour del primo cittadino di Taranto, Ippazio Stefàno, nella sua qualità di presidente della conferenza dei sindaci, nei presidi ospedalieri di Taranto e della provincia. Dopo aver fatto tappa al Moscati e al Santissima Annunziata e, ieri, nel versante occidentale a Massafra, Mottola e Castellaneta, Stefàno questa mattina ha incontrato gli operatori sanitari dell’ospedale San Marco di Grottaglie e del “Giannuzzi” di Manduria. Agli incontri erano presenti i sindaci dei rispettivi territori, l’onorevole Ludovico Vico e, in qualche tappa, anche il direttore generale dell’Asl, Stefano Rossi, e la dottoressa Maria Leone, direttrice sanitaria.
Domani Stefàno concluderà la “missione” incontrando i rappresentanti delle associazioni e dei partiti, dopodichè, nell’ambito della Consulta istituita dal Governatore di Puglia, Michele Emiliano, formulerà allo stesso governo regionale e a quello nazionale le controproposte rispetto al piano di riordino ospedaliero che, per la provincia jonica, haprevisto ulteriori tagli, come nel caso del Moscati di Taranto e del San Marco di Grottaglie.
Si punta, ovviamente, al mantenimento delle strutture ospedaliere e, per i presidi già a suo tempo oggetto di chiusura (vedi Massafra), a un utilizzo, se non pieno, parziale e mirato ad alcune specializzazioni.
Entro settembre dovrebbero giungere le prime risposte a un territorio che, a fronte dell’emergenza ambientale e sanitaria e alle lungaggini che comporterà la progettazione e la realizzazione, se mai si farà, del nuovo ospedale, ha bisogno di essere protetto e non penalizzato.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi