fbpx

MASSAFRA: 15 GUARDIE ECOOZOOFILE SENTINELLE DELL’AMBIENTE

Sono stati consegnati giovedi scorso 19 maggio gli attestati di fine corso per la formazione e l’istituzione delle Guardie Ecozoofile di Massafra.
A seguito del conferimento del decreto prefettizio la Città disporrà ufficialmente delle prime 15 Guardie Ecoozoofile che avranno il compito di salvaguardia dell’Ambiente e della zoofilia (caccia, pesca, maltrattamenti animali, deiezioni canine, randagismo, ecc).
Presenti alla cerimonia l’assessore alla raccolta rsu Raffaele Gentile che attraverso il suo assessorato gia da due anni ha promosso la nascita dell’Associazione C.E.P Corpo Ecozoofila Protezione Civile, nonchè il Sindaco Martino Tamburranno, il Presidente regionale dell’Endas Giovanni Cristofalo, e il Tenente Colonnello Comandante dei Vigili Urbani della Polizia Locale Zingarelli docente del corso. Ha moderato i lavori il Presidente della C.E.P Luciano Tagliente.
Tutti nei loro interventi hanno ricordato l’importante ruolo delle Guardie Ecozoofile il cui compito precede quello sanzionatorio, ovvero rientra nell’educazione al senso civico, al rispetto dell’ambiente, della natura, del decoro urbano, dei beni comuni, e della Città. Per questo vengono chiamate “le guardie del sorriso”.
Durante la cerimonia i relatori hanno ringraziato l’amministrazione uscente del Comune di Massafra, in particolare nella figura dell’assessore delegato Raffaele Gentile, per l’importante lavoro svolto affinché la Città di Massafra potesse dotarsi di questo Corpo.
Inoltre ha ricordato Gentile come nel suo programma elettorale é prevista la creazione, accanto alla nascente Centrale Operativa Comunale di Protezione Civile, di un ufficio di coordinamento delle Associazioni di Volontariato operanti nel settore del Soccorso e dell’Assistenza Pubblica (Protezione Civile, Croce Rossa, istituende Guardie Ambientali Volontarie che in sinergia con la Polizia Locale opereranno prioritariamente nella lotta contro l’abbandono incontrollato di rifiuti e per la salvaguardia del decoro urbano).

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi