fbpx

PARTE IL PROCESSO ILVA. IN AULA IL GOVERNATORE DI PUGLIA EMILIANO [VIDEO]

La sezione distaccata di Taranto della Corte d’Appello di Lecce ha dichiarato inammissibile, per carenza di documentazione, l’istanza di ricusazione presentata dall’ex assessore provinciale all’Ambiente Michele Conserva (Pd), uno dei 47 imputati del processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, nei confronti del presidente della Corte d’Assise, Michele Petrangelo. L’ordinanza è stata notificata agli avvocati Michele Rossetti e Laura Palomba, difensori di Conserva, che oggi – secondo quanto apprende l’ANSA – riproporranno la richiesta di ricusazione presentando la documentazione mancante in occasione della prima udienza del processo. In aula è presente il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. L’ente è tra le circa mille parti civili del processo. L’ex assessore Conserva è accusato di concussione tentata e consumata a carico di due dirigenti della Provincia impegnati con il rilascio di autorizzazioni a favore del gruppo Riva. I suoi legali motivano la ricusazione con il ruolo di presidente svolto dal giudice Petrangelo nel collegio del tribunale del Riesame che nel dicembre del 2012 confermò gli arresti domiciliari a carico di Conserva, arrestato dai finanzieri il 26 novembre dello stesso anno in una inchiesta parallela. Tornando al processo, dopo il replay di parte dell’udienza preliminare a causa di un vizio procedurale, è iniziata stamane la prima udienza nell’aula Alessandrini della Corte d’Assise di Taranto per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. Alla sbarra 44 persone fisiche e tre società. Tra gli imputati ci sono i fratelli Fabio e Nicola Riva, della proprietà Ilva (oggi in amministrazione straordinaria), l’ex governatore della Puglia, Nichi Vendola, il sindaco di Taranto, Ippazio Stefano, l’ex presidente della Provincia Gianni Florido, l’ex presidente dell’Ilva Bruno Ferrante, e il deputato di Sel (ex assessore regionale) Nicola Fratoianni. Circa mille le parti civili.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi