fbpx

BONIFICA AMIANTO IN ILVA, LA FIOM CGIL AI COMMISSARI: LAVORATORI SONO STATI TUTELATI?

La Fiom Cgil chiede di incontrare i commissari straordinari dell’Ilva Piero Gnudi, Enrico Laghi e Corrado Carrubba per avere chiarimenti sulle eventuali dispersioni delle fibre di amianto, cui potrebbero essere stati esposti i lavoratori, in seguito alla bonifica eseguita fra il 2014 e il 2015 – certificata dagli stessi commissari durante un’audizione alla Camera dei Deputati il 25 febbraio scorso – e alle operazioni di smaltimento delle circa 1750 tonnellate di materiale (oltre 180 interventi). Il sindacato, in particolare chiede di conoscere:

i tipi e i quantitativi di amianto utilizzati e dei rifiuti di amianto che sono oggetto dell’attività di smaltimento o di bonifica; le attività svolte, i procedimenti applicati, il numero e i dati anagrafici degli addetti, il carattere e la durata delle loro attività e le esposizioni all’amianto alle quali sono state sottoposti; le misure adottate o in via di adozione ai fini della tutela della salute dei lavoratori e della tutela dell’ambiente.
“Tale richiesta si rende necessaria al fine di verificare la corretta attuazione di tutte le misure necessarie alla tutela e alla salvaguardia delle salute e della sicurezza di tutti i dipendenti dello stabilimento ILVA di Taranto”.

Commenta l'articolo:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi