SI FINGEVANO CARABINIERI DEL NAS PER ESTORCERE DENARO. COPPIA IN MANETTE

Per mesi hanno finto di essere carabinieri del Nas per intimidire decine di commercianti e allevatori ed estorcere loro denaro dietro la minaccia di mettere in atto controlli e verifiche o fantomatiche multe. E’ con questa accusa che stamani i carabinieri del comando provinciale di Lecce hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Lecce Cinzia Vergine, su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, a carico di una coppia di coniugi di Casarano, entrambi con precedenti penali, accusati di estorsione aggravata e sostituzione di persona. I due coniugi minacciavano la vittima di turno, soprattutto anziani, sostenendo l’esistenza di verbali di contravvenzione a loro carico provenienti da autorità pubbliche e riguardanti sanzioni relative a presunte irregolarità nell’acquisto o vendita di capi di bestiame. Almeno cinque i casi accertati, che avrebbero fruttato alla coppia oltre 10 mila euro; c’è sospetto di altri casi (Ansa).

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi