fbpx

Venerdì prossimo, 15 aprile, alle ore 15.30, presso l’Aula Magna “P. Fullone” del Liceo “Ferraris”, in via Mascherpa n.10/A a Taranto, lo scrittore e giornalista triestino Paolo Rumiz presenterà il suo ultimo lavoro, “Il Ciclope”.
Inviato speciale del “Piccolo” di Trieste ed editorialista de “La Repubblica”, esperto del tema delle Heimat e delle identità in Italia e in Europa, Rumiz dagli anni Ottanta ha seguito gli eventi politici dell’area balcanica, vincendo nel 1993 il premio Hemingway per i suoi servizi dalla Bosnia e nel 1994 il premio Max David come migliore inviato italiano dell’anno, pubblicando, tra l’altro, Vento di terra. “Il Ciclope” narra un’esperienza straordinaria o meglio un “viaggio immobile” diventato avventura dell’anima. Paolo Rumiz sceglie in questo caso di fermarsi per qualche settimana su un’isola del Mediterraneo fuori dai tracciati turistici. Nell’isola del faro egli impara ad ascoltare, sentire, percepire la natura ed il mutare dei suoi elementi, libero dalla dipendenza da GPS e Rete, ha modo di ascoltare notizie dal mondo, notizie che spogliano l’eremo dei suoi privilegi e fanno del Mediterraneo una frontiera, una trincea. La lettura de “Il Ciclope” ha coinvolto ed appassionato numerosi alunni del Liceo “Ferraris”, in particolare è stata effettuata dai ragazzi delle classi quarte e quinte. L’incontro, organizzato anche grazie al contributo dell’ALF “Amici Liceo Ferraris”, sarà introdotto dal Dirigente, Marco Dalbosco.

(foto lavaligiadellautore.com)

Commenta l'articolo:

Di

Rispondi

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi