fbpx

“Io vorrei essere il questore degli altri”. Si è presentato così il nuovo questore di Bari, Carmine Esposito, napoletano, 58 anni, ex capo della Questura di Brescia, che subentra ad Antonio De Iesu, nominato, dopo un anno di permanenza in Puglia, questore di Milano. Questa mattina, dopo una serie di impegni d’ufficio, ha incontrato i giornalisti attraverso ai quali si è mostrato alla città. “Senza i cittadini – ha detto Esposito – la polizia non sarebbe nulla”. L’impegno è quello di “garantire sicurezza alla collettività e al nostro Paese”. delle scuole attraverso iniziative di promozione della legalità. Bari – ha anche sottolineato – è anche porta d’ingresso di presunte cellule islamiche; stando agli atti della Procura. “Il terrorismo è una minaccia. – ha detto Esposito – Rimanere inerti o poco attivi non è utile alla nostra causa”. Riguardo alle indagini sul fenomeno delle estorsioni, che di recente hanno prodotto l’arresto a Bari del boss Savinuccio Parisi e di numerosi esponenti del suo clan, Esposito ha assicurato continuità con quanto fatto dal suo predecessore, Antonio De Iesu.

Commenta l'articolo:

Rispondi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi