fbpx

Tutte le volte che si parla di ortodonzia, oggi, si pensa non più soltanto al risultato puramente estetico, bensì anche e soprattutto all’aspetto dinamico-funzionale della risoluzione di una malocclusione dentaria. In tale contesto si sono inserite le cinque giornate di aggiornamento sulla ortopedia dei mascellari organizzate dall’Associazione Culturale Orthodontic Clinic di Taranto e che hanno riscosso grande successo di partecipazione con corsisti arrivati da ogni parte d’Italia. I dottori Marcos Nadler Gribel e Santiago Isaza Penco, l’uno brasiliano e l’altro colombiano, relatori di fama internazionale nel campo dell’ortodonzia, hanno tenuto nei giorni scorsi lezioni di aggiornamento professionale sulla salute della bocca e sulla sua stretta relazione con l’ortopedia funzionale dei mascellari e con l’odontoiatria pediatrica. Sono stati illustrati i principi teorici sui quali si basa la riabilitazione neuro-occlusale secondo Planas. Non solo, i due relatori hanno guidato i corsisti lungo il percorso verso la stesura di un corretto piano di trattamento, sia nel bambino che nell’adulto, e verso la sua immediata applicazione nella pratica clinica quotidiana. Il taglio anche pratico del corso, inoltre, ha visto ortodontista e odontotecnico impegnati nel raggiungimento di un proficuo discorso di collaborazione nel progetto e nella manifattura dei dispositivi ortopedico-funzionali. Si è trattato, pertanto, di un’ottima opportunità di aggiornamento sia per lo specialista ortodontista che per l’odontoiatra generico sugli aspetti più importanti della gnatologia e sulle sue innumerevoli applicazioni in ogni campo della pratica odontoiatrica. A margine del prestigioso appuntamento scientifico, l’Associazione Culturale Orthodontic Clinic di Taranto ha sviluppato a favore di relatori e corsisti un programma collaterale di eventi mirati a far conoscere le bellezze artistiche e paesaggistiche della città e dell’entroterra pugliese, oltre che ad apprezzare le bontà enogastronomiche del territorio. Sono state organizzate visite guidate al Marta (Museo Archeologico di Taranto), una gita sul catamarano per ammirare Taranto dal mare con transito davanti al Castello Aragonese, un’escursione ad Alberobello nella zona monumentale dei trulli, cene in rinomati ristoranti per degustare prelibatezze della cucina di mare e di terra.

Commenta l'articolo:

Rispondi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi