fbpx

TARANTO: ABUSANO DI UNA COETANEA, DUE 17ENNI FERMATI DALLA POLIZIA

STAMATTINA, GLI AGENTI DELLA “SEZIONE DEI REATI CONTRO I MINORI” DELLA SQUADRA MOBILE HANNO PROCEDUTO AL FERMO DI DUE MINORI, ENTRAMBI DI ANNI 17, RITENUTI RESPONSABILI DI AVER USATO VIOLENZA AD UNA LORO COETANEA.
NEL POMERIGGIO  DI IERI, I POLIZIOTTI  SI SONO RECATI PRESSO IL PRONTO SOCCORSO DEL SS. ANNUNZIATA DOVE IL MEDICO DI TURNO AVEVA SEGNALATO ALLA SALA OPERATIVA 113 L’ARRIVO DI UNA GIOVANISSIMA RAGAZZA VITTIMA A SUO DIRE DI UNA VIOLENZA SESSUALE. RICEVUTE TUTTE LE CURE DEL CASO, LA MINORE E’ STATA ACCOMPAGNATA DAI GENITORI NEGLI UFFICI DELLA QUESTURA, DOVE CON IL SUPPORTO DI PERSONALE SPECIALIZZATO, E’ RIUSCITA A DENUNCIARE L’ACCADUTO. LA GIOVANE HA RIFERITO  AGLI INVESTIGATORI  CHE LA SERA PRIMA, INTORNO ALLE 20.00, APPENA SCESA DI CASA PER RAGGIUNGERE POCO LONTANO I SUOI AMICI DI COMITIVA, E’ STATA AVVICINATA DA DUE RAGAZZI CHE CONOSCEVA. QUESTI, DOPO AVERLE STRAPPATO DALLE MANI IL CELLULARE, L’HANNO COSTRETTA A SALIRE A BORDO DI UNO SCOOTER GUIDATO DA UNO DEI DUE, CONDOTTA IN UNA ZONA BUIA ED ISOLATA POCO DISTANTE, SEGUITI A BREVE DISTANZA DALL’ALTRO RAGAZZO A BORDO DI UNA BICICLETTA. QUI I DUE DICIASSETTENNI DOPO AVER VINTO LE RESISTENZE DELLA MALCAPITATA  LE HANNO USATO VIOLENZA, PER POI DILEGUARSI E ABBANDONARLA IN LACRIME. LA RAGAZZA IERI HA RACCONTATO QUANTO ACCADUTO ALLA MADRE, CHE L’HA CONDOTTA IN OSPEDALE E POI IN QUESTURA PER SPORGERE DENUNCIA. SU DISPOSIZIONE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA, I DUE MINORENNI SONO STATI ACCOMPAGNATI AL CENTRO DI PRIMA ACCOGLIENZA DI TARANTO.

Commenta l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi