fbpx

CUS JONICO, LA GENEROSITA’ NON BASTA

A San Severo, senza Fanelli e Giuffrè, arriva la terza sconfitta. Taranto lotta su ogni palla e tiene aperta la partita fino all’ultimo quarto. Sarli segna 20 punti

SAN SEVERO – CUS JONICO TARANTO 81-66

Cestistica San Severo:  Stella 14, Mirando, De Fabritiis 17, Cicive 8, Pozzi 6, Sorrentino 11, Scarponi 22, De Gregorio 3, Mastromatteo, De Lucretiis ne. All: Galetti

Cus Jonico Basket Taranto: Sarli 20, Leoncavallo 10, Pizzo, Moliterni 13, Valentini 14, Salerno 9, Appeso ne, Prisciano ne, Bitetti ne, Bisanti. All: Leale.

Parziali: 19-22, 43-33, 63-52.

Arbitri: Francesco Pepe di Adelfia (BA) e Cosimo Schena di Castellana Grotte (BA).

Usciti per falli:De Fabritiis (SS); Note: San Severo 35/70 TT, 10/35 T3, 1/1 TL; Taranto 26/56 TT, 6/22 T3, 8/12 TL

 

Di più molto probabilmente era impensabile fare. Il Cus Jonico Basket esce sconfitto dal PalaCastellana di San Severo contro la capolista del girone D a punteggio pieno. Senza Fanelli e Giuffrè, infortunati, il resto della squadra ha offerto una grande prova di cuore chiudendo avanti il primo quarto e poi restando attaccato alla partita fino a metà ultimo quarto. Sarli ne scrive 20 a referto quasi quanto Scarponi che ne fa 22. In doppia cifra anche Valentini (14), Moliterni (13) e Leoncavallo (10). Bene anche Salerno, 9 ma non basta.

Leale manda in campo i “superstiti” Sarli, Leoncavallo, Moliterni e Valentini lanciando dall’inizio Salerno. Risponde coach Galetti, in contumacia Cecchetti, con Cicive, Pozzi, Scarponi, De Fabritis e Stella.

L’inizio è confortante per Taranto, in linea con quelli delle prime due gare. Il doppio pivot fa le fortune cussine con Leoncavallo subito a segno da sotto e Valentini che si esibisce nella tripla imitato da Sarli. Il canestro di Moliterni segna il 12-5 ospite al 5’. L’inerzia però passa di mano e San Severo restituisce il break con Cicive, Scarponi e Stella per il pari a 17 al 9’. Sarli non ci sta, segna 5 punti in fila e porta Taranto a vincere il parziale 22-19.

Nel secondo quarto Scarponi scalda la mano, segna 5 punti in fila per il sorpasso e l’allungo a firma Sorrentino: 27-23 al 15’. Il libero di Salerno è solo un intervallo prima degli altri canestri di Scarponi e Sorrentino per il 33-24 al 18’. Il Cus reagisce e si aggrappa alla tripla di Moliterni e ai canestri di Valentini che riducono le distanze sul -4. Sforzo quasi reso vano dalle triple di Stella e De Gregorio che ricacciano Taranto a -10 all’intervallo: 43-33 per San Severo.

Il riposo fa bene al Cus Jonico che si ripresenta fresco e rientra subito in partita con tre canestri di Leoncavallo e Moliterni che fanno 6-0; addirittura -2 dopo i liberi di Sarli al 23’. La partita si accende: Sarli risponde a De Fabritiis da tre, Moliterni tiene a -5 il Cus dopo la tripla di Stella al 26’ ma è ancora De Fabritiis a rompere gli indugi con altri 5 punti che riportano i gialloneri al vantaggio in doppia cifra, 60-50 al 28’, che diventa +11 alla fine del quarto.

Taranto lotta con le unghie e con i denti: Salerno segna -9 ma Scarponi spegne le speranze di rimonta rossoblu con la tripla del 73-59 al 34’. La partita di fatti si chiude qui perché San Severo dilaga toccando il +18 prima dei canestri di Moliterni e Valentini per il definitivo 81-66.

Al Cus Jonico ora serve recuperare energie e convinzione, sabato prossimo c’è il derbyssimo al PalaWojtyla contro Martina Franca.

Commenta l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi