fbpx

GLI AMBIENTALISTI DI NOVE ASSOCIAZIONI CHIEDONO AL COMUNE DI TARANTO DI RITIRARE IL BANDO PUBBLICATO LO SCORSO 7 DICEMBRE INERENTE LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE IN PROJECT FINANCING DI INTERVENTI PREVISTI NEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 CHE RIGUARDANO, FRA L’ALTRO, LA REALIZZAZIONE DI UN PARCHEGGIO MULTILIVELLO E DI UNA PIASTRA LOGISTICA ALLA ROTONDA DEL LUNGOMARE. UN BANDO DA 30 MILIONI DI EURO. 420 AUTO, SECONDO LO STUDIO DI FATTIBILITA’ PRESENTATO DALL’ING. LUIGI SEVERINI, POTRANNO ESSERE PARCHEGGIATE SU TRE LIVELLI. DUE GLI INGRESSI, AI LATI DI PALAZZO DEL GOVERNO, MENTRE AL CENTRO SORGERA’ UNA PIASTRA COMMERCIALE. LA CIFRA PREVEDE INOLTRE IL RECUPERO DEL TEATRO FUSCO, CHE DIVENTEREBBE TEATRO MUNICIPALE. OLTRE A QUESTI DUE PROGETTI, L’AVVISO COMUNALE RIGUARDA LA RIQUALIFICAZIONE E IL COMPLETAMENTO DEL POLO SPORTIVO AL QUARTIERE MONTEGRANARO-SALINELLA, INTERVENTO DA 2,2 MILIONI DI EURO, ATTREZZATURE PER 3 MILIONI DI EURO PER UNA NUOVA SCUOLA CALCIO E ALTRI 2,5 MILIONI PER IL COMPLETAMENTO DI PALAZZO TROYLO CON DESTINAZIONE TURISTICO-ALBERGHIERA. ECCO COSA SCRIVONO INTANTO GLI AMBIENTALISTI DEL PIANO TRIENNALE: “DI FRONTE ALLA POSSIBILITÀ DI RIVALUTARE UNA DELLE POCHE BELLEZZE SCAMPATE AI SACCHEGGI PASSATI CIOÈ IL SISTEMA DEL LUNGOMARE CON L’AFFACCIO DEL PALAZZO DEL GOVERNO,  SVILUPPANDO ALLA QUOTA DEL MARE BANCHINE, PASSEGGIATE, LOCALI E NEGOZI CHE POTREBBERO ARRIVARE, LUNGO LA COSTA FINO AL VIALE MAGNA GRECIA, LA GIUNTA STEFÀNO PROPONE DI RIEMPIRE DI AUTO E BARACCHE DI HOT-DOG UNA DELLE PIAZZE PIÙ BELLE D’ITALIA! INOLTRE, APRIRE ULTERIORI PARCHEGGI E TOGLIERE SPAZI A PEDONI E BICICLETTE VUOL DIRE ATTRARRE ALTRE AUTOMOBILI, INCREMENTANDO ANCORA IL TRAFFICO E LA CONGESTIONE DELLA CITTÀ. E’ UNA POLITICA PERDENTE E VECCHIA, ORMAI SUPERATA PERSINO DA CITTÀ A NOI VICINISSIME COME BARI CHE È INVESTE DA DIECI ANNI IN PARCHEGGI DI SCAMBIO ESTERNI, AREE PEDONALI, PISTE CICLABILI.CON QUESTO COMUNICATO CHIEDIAMO CHE VENGA RITIRATO IL BANDO E CHE LA GIUNTA STEFÀNO CAMBI POLITICA NEI RIGUARDI DEI BENI PUBBLICI. CHIEDIAMO CHE ABBIA IL CORAGGIO DI DIRE A NOI CITTADINI COSA VUOL FARE CON IL NOSTRO PATRIMONIO, SOTTOPONENDO AL GIUDIZIO DI TUTTI LE DECISIONI CHE RIGUARDANO LA BELLEZZA, IL FUTURO E LA MEMORIA DELLA CITTÀ”

Commenta l'articolo:

Rispondi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi