fbpx

TARANTO: VIA TRIESTE, PROSEGUE LA PROTESTA DEI MOROSI

E’ PROSEGUITA FINO A TARDA SERA LA PROTESTA DEGLI ABITANTI DELLO STABILE DI VIA TRIESTE A TARANTO CUI È STATA TAGLIATA LA FORNITURA DI ACQUA E LUCE PER MOROSITÀ. I CITTADINI HANNO RIBALTATO I CASSONETTI E LI HANNO INCENDIATI. DAI BALCONI SONO VOLATI GIÙ ALCUNI OGGETTI MENTRE UNA DONNA HA MINACCIANDO DI LANCIARSI NEL VUOTO. VIGILI DEL FUOCO, CARABINIERI E VIGILI URBANI HANNO BLOCCATO L’ACCESSO SIA DALLA PARTE DI VIA CESARE BATTISTI CHE DA VIA AMALFI PER MOTIVI DI SICUREZZA  LO STABILE È OCCUPATO ABUSIVAMENTE, DA MESI, DA 6 FAMIGLIE. SI TRATTA DI UN PALAZZO PRIVATO CHE, ALLA MORTE DEL PROPRIETARIO, È STATO AFFIDATO IN CUSTODIA GIUDIZIALE PER UN CONTENZIOSO FRA I LEGITTIMI EREDI. PERTANTO, L’OCCUPAZIONE ABUSIVA DEGLI APPARTAMENTI, NON ESSENDO SUPPORTATA DA UN REGOLARE CONTRATTO DI LOCAZIONE, NON DA DIRITTO ALL’ALLACCIAMENTO DEI SERVIZI.

Commenta l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi