fbpx

VERRA’ ESEGUITA NEL POMERIGGIO DAL MEDICO LEGALE MARCELLO CHIRONI L’AUTOPSIA SUL CADAVERE DEL 19ENNE WILLIAM PERRONE, IL GIOVANE FREDDATO NELLA NOTTE FRA MARTEDI E MERCOLEDI’ NELLE CAMPAGNE DI LATERZA DA UN 40ENNE APPUNTATO CARABINIERE DI ORIGINI PUGLIESI ORA INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO. IL MILITARE HA REAGITO ESPLODENDO DUE COLPI DI PISTOLA ALL’INDIRIZZO DEL GIOVANE CHE, MASCHERATO, SIMULAVA UNA RAPINA ARMATO DI PISTOLA POI RIVELATASI UN’ARMA GIOCATTOLO, CON L’INTENZIONE DI FARE UNO SCHERZO A DEGLI AMICI. WILLIAM E COMPAGNI NON HANNO RICONOSCIUTO L’AUTO DEI CARABINIERI CHE TRANSITAVA NELLA BUIA VIA SELVA DI SAN VITO INTORNO ALLE 2,30 E CHE SI E’ POI FERMATA A CAUSA DEI SASSI CHE OSTRUIVANO IL PASSAGGIO, PREPARATI DAI RAGAZZI PROPRIO IN VIRTU’ DELLO SCHERZO CHE AVEVANO ARCHITETTATO. SAREBBERO 4 I TESTIMONI CHIAVE CHE SI TROVAVANO CON IL 19ENNE AL MOMENTO DELLA TRAGEDIA. UNA QUINDICINA LE PERSONE ASCOLTATE DAI CARABINIERI. NEL COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI TARANTO IERI SERA, IN UN IMPROVVISATO INCONTRO CON LA STAMPA IN CUI ABBIAMO RACCOLTO ALCUNE DICHIARAZIONI DEL PROCURATORE FRANCO SEBASTIO, RICHIAMATO DALLE VACANZE PER LAVORARE AL CASO INSIEME AL PM FILLY DI TURSI E IL TENENTE COLONNELLO ANTONIO SERVEDIO.
SI CERCA DI RICOSTRUIRE L’ESATTA DINAMICA DEI FATTI PER ACCERTARE LE RESPONSABILITA’ DEI COINVOLTI. INTANTO, DOLORE E INCREDULITA’ REGNANO IN CASA PERRONE COSI’ COME NELL’INTERA CITTADINA DI LATERZA, IL CUI SINDACO LOPANE HA PROCLAMATO IL LUTTO CITTADINO MENTRE IN VIA ROMA DI FRONTE ALLA CHIESA DI SANTA CROCE E’ COMPARSO PER BREVE TEMPO UNO STRISCIONE CONTRO I CARABINERI, AD OPERA DI ALCUNI AMICI DI WILLIAM PROBABILMENTE MOSSI DALLA RABBIA. DOMANI FORSE I FUNERALI DEL RAGAZZO, CHE SOGNAVA DI DIVENTARE PROPRIO UN CARABINIERE.

DOWNLOAD SERVIZIO



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *