fbpx

PRESENTATO OGGI ALLA ASL IL PROGETTO PER AFFRONTARE L’EMERGENZA CALDO 2011, PIANO DI SORVEGLIANZA E RISPOSTA AGLI EFFETTI SULLA SALUTE UMANA DELLO ONDATE DI CALORE ANOMALO, IN ATTUAZIONE DELL’ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DEL 14 APRILE SCORSO E DELLE INDICAZIONI OPERATIVE PREDISPOSTE DALLA REGIONE PUGLIA PER L’ESTATE APPENA INIZIATA. TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE CHE MAGGIORMENTE POSSONO RISENTIRE DELLE ONDATE DI CALDO VI SONO ANZIANI E BAMBINI. QUESTI ULTIMI, AD ESEMPIO HANNO UNA TEMPERATURA DI BASE PIÙ ALTA MA SUDANO DI MENO DEGLI ADULTI. QUANDO HANNO CALDO HANNO PIU’ DIFFICOLTA’ AD ESPRIMERLO SOPRATTUTTO SE SONO MOLTO PICCOLI. ACQUA SEMPRE A PORTATA DI MANO, MAI TROPPO FREDDA E ABBIGLIAMENTO CON CAPI LEGGERI. PER CIO’ CHE RIGUARDA GLI ANZIANI, OLTRE AD UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED IDRATAZIONE, HANNO BISOGNO DI NON RESTARE ISOLATI. I CONSIGLI SONO SEMPRE GLI STESSI, PER TUTTI: BERE MOLTO, CONSUMARE PASTI LEGGERI PRIVILEGIANDO FRUTTA E VERDURA, INDOSSARE ABITI IN FIBRA NATURALE DI COLORE CHIARO, MENTRE PER CHI SOFFRE DI DISTURBI O PATOLOGIE DEVE NECESSARIAMENTE CONSULTARE IL PROPRIO MEDICO PRIMA DI ASSUMERE INTEGRATORI DI SALI MINERALI O FARMACI IN GENERE. E NEL DECALOGO DELLE COSE DA NON FARE, NON LASCIARE MAI NESSUNO, NEANCHE PER BREVI PERIODI, IN AUTO PARCHEGGIATE AL SOLE. I NUMERI VERDI CUI RIVOLGERSI IN CASO DI EMERGENZA SONO 800-252236 PER RICEVERE AIUTO SANITARIO E 800-995988 PER QUELLO SOCIALE.

DOWNLOAD SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *